benvenuto su noting.it, il portale dedicato alle tue opinioni e alle tue idee, in questo sito potrai

  •   raccontare le tue avventure di vita e di viaggi

  • segnalare i negozi e i locali pubblici più trendy e originali

  • esprimere la tua opinione su svariati argomenti

  • commentare eventi o fatti di cronaca

  • dare voce ai tuoi pensieri

  • dire la tua su ciò che ti sta piu' a cuore

  • dare consigli utili alla community

  • criticare un disservizio o lodare cio' che funziona ... e molto altro ancora

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
templates/noting/noting/images/arte.png
noting bottone scrivi

Arte e Cultura

L’arte e la cultura riescono a elevare l’animo umano in mondi di inaudita bellezza. Ecco allora dove celebrarla.

ANASTACIA: RIPARTO DA ME

Scritto da Redazione.

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti

La cantante Anastacia, dopo la terribile battaglia contro il cancro al seno che l'ha colpita per ben due volte, come ha raccontato in occasione di un suo intervento a scopo benefico tenutosi a Monza il sette ottobre scorso nello splendido scenario della villa di Monza, ritorna alla musica più forte che mai per testimoniare il suo amore per la vita, con tanta voglia di regalare emozioni ai suoi tantissimi fan in tutto il mondo. La cantante quarantanovenne dalla voce soul/funky/rock ha detto in un'intervista rilasciata in questi giorni a Milano di sentirsi molto più forte e più saggia di prima, perchè oltre alla malattia ha dovuto sconfiggere anche la paura che blocca la vita e azzera la gioia. Sulla situazione politica del suo paese ha preso le distanza da Trump che ha definito una "barzelletta" e un motivo di forte imbarazzo. Nella sua nuova tournee  in programma nel 2018, l'"evolution tour", in calendario anche diverse tappe italiane, tutte al centro-nord, come Brescia, Roma, Bologna e Milano. 

MARIA ANGIOLILLO

Scritto da Rebecca Pulvirenti.

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti

signora segreti
Contributo di Rebecca Pulvirenti


Chi ha mai sentito parlare di Maria Angiolillo, al secolo Maria Girani? è stata una famosa modella del dopoguerra, nata il 9 dicembre del 1921 a Torrazza Coste in provincia di Pavia e morta a Roma il 13 ottobre 2009. Fu una donna molto intelligente e scaltra che riuscì ad uscire dall'anonimato sposando Renato Angiolillo, senatore del partito liberale e fondatore del quotidiano "Il Tempo". Suo marito, del quale adottò il cognome, la introdusse nel mondo dell'alta società dove la Angiolillo si sentì subito a proprio agio, talmente tanto che ben presto trasformò il suo salotto di Roma, in Piazza di Spagna, in un punto di ritrovo di politici della prima e della seconda repubblica, di esponenti della finanza e del mondo economico, ma anche di noti personaggi del mondo dello spettacolo e del giornalismo. Durante queste riunioni, si narra, venivano discussi problemi nazionali e internazionali e in certi casi si svolgevano vere e proprie convention politiche, tanto che il "villino Giulia", dove risiedeva l'Angiolillo, veniva chiamato "la quarta camera", insomma un luogo di potere a tutti gli effetti. Per farla conoscere al grande pubblico Bruno Vespa insieme a Candida Morvillo hanno deciso di raccontare la sua storia nel libro “La signora dei segreti” Ed. Rizzoli. Da leggere.

MUORE A 90 ANNI NEK CHAND

Scritto da Rebecca Pulvirenti.

Valutazione attuale dell'articolo:  / 1 voti

NEK CHAND

12/06/2015 MUORE A 90 ANNI CELEBRE SCULTORE INDIANO NEK CHAND Fu uno dei primi a praticare l'arte del riciclo di materiali di risulta, di cui andava a caccia ogni giorno con la sua bicicletta. Chand con gli scarti e gli avanzi che riusciva a raccattare, realizzava con tanta passione sculture di forma umana e animale che si trovano nel “giardino di pietre” a Chandigarh nel nord dell'India. Il rock garden è un luogo stimolante e creativo ed è considerato il più visitato in India dopo il TAJ MAHAL.

Cyber macho 2.0: Forse era meglio prima

Scritto da Redazione.

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti

 

Contributo di Adele Stella


Un'indagine sul "cyber maschio 2.0", presentata dalla Società Italiana di Andrologia (S.I.A.), in occasione del suo 41° Congresso Nazionale tenutosi a fine maggio, ha rivelato che l'uomo oggi è sempre più insicuro rispetto al passato, in particolare nei confronti delle donne, tanto da non riuscire più a fare "il primo passo". Perso nelle relazioni virtuali più che reali, è tendenzialmente egoista e alle prime defaillance sessuali è pronto a chiudere i battenti, invece di ricorrere ad un consulto con uno specialista. Un quadro allarmante che spiega, tra l'altro, il vertiginoso aumento del fenomeno delle coppie bianche, per saperne di più www.andrologiaitaliana.it. Ma il problema del cyber maschio 2.0 non investe solo la sfera sessuale, anche quella prettamente sentimentale risulta infatti coinvolta. Oggi gli uomini hanno a che fare con donne più risolute del passato, ambiziose nel lavoro e che non si realizzano solo più con la famiglia e con i figli. E questo sembra mandare in crisi l'uomo, da sempre abituato ad essere lui il capofamiglia, proteso per la carriera. Spesso allora le problematiche nel rapporto di coppia, si complicano, perchè frutto della combinazione di più fattori che, se non armonizzati in tempo, possono sfociare anche in atti violenti, come ad esempio i femminicidi a cui assistiamo sempre più frequentemente nella società odierna. Per aiutare meglio l'uomo di oggi e prevenirne possibili crisi, la società italiana di andrologia (SIA) ha ideato la certificazione andrologica denominata "bollino blu", di cui si fregieranno gli andrologi che avranno svolto un percorso di aggiornamento professionale ad hoc in cui acquisire tutte le competenze utili per affrontare le sfide del nuovo millennio. In pratica oltre ad individuare eventuali disfunzioni organiche del paziente gli andrologi del futuro dovranno anche essere in grado di captare problemi di stress, disagio,  prendendo coscienza di ciò che non va nelle varie età del paziente fornendogli via via le risposte risolutive più opportune ed esaustive.

INTERNATIONAL CES DI LAS VEGAS

Scritto da Redazione.

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti

Contributo di Sofia Ricciardi

Casa dolce casa, sì, ma se nel nostro “nido” ci mettiamo confort ad oggi inimmaginabili, potrebbe diventare il luogo del benessere supremo. Questa è la sfida della Consumer Electronic Show International 2016 che si tiene in questi giorni a Las Vegas e che ha sorpreso tanti visitatori per l’originalità delle idee che caratterizza le invenzioni presentate. Alcuni esempi? Stampanti 3D, televisione pieghevole su un foglio arrotolabile, double-face, per accontentare anche i gusti più strani, con uno spessore inferiore ai 3 millimetri, si chiama Oled, ovvero senza led per una resa ottimale, poi abbiamo il frigo intelligente che ti avvisa quando manca qualcosa, con schermo e connessione al telefonino, e ancora il “parrot pot”, il robot che mantiene le piante sempre vive, dispositivi di monitoraggio della salute e del fitness, sensori per tenere sotto controllo l’intera casa, antifurto ed elettrodomestici compresi, l’auto che guida da sola e molto altro ancora, tutto nell’ottica di semplificare la vita.

"RIFIUTI ABBANDONATI" di Francesco Patelli

Scritto da Rebecca Pulvirenti.

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti

Rifiuti

Questa mattina sono uscito con il mio bulldog di nome Vito, come faccio ogni mattina, per una passeggiata lungo un sentiero di campagna. Vito ad un certo punto si ferma e afferra un fazzoletto sporco, gettato e abbandonato, chissà da quanto tempo, da una persona evidentemente alquanto maleducata e incivile. Di primo acchito invito con fermezza il mio cane ad abbandonare la presa, poi mi accorgo che sotto un cespuglio, dietro una siepe, il verde era disseminato di rifiuti cartacei e di plastica. Eppure c'erano i cestini per i rifiuti! Ho provato un disgusto tale che senza troppo pensarci mi sono messo a raccattare più sporcizia che potevo, anche a più riprese, per poi gettarla nei contenitori adibiti a tale scopo. Al termine del lavoro quel tratto di stradina appariva finalmente rinato, più luminoso, sembrava ringraziarmi. E' stato bellissimo e mi sono sentito bene, appagato, felice. E se tutti facessimo lo stesso di fronte ai piccoli rifiuti in cui ci imbattiamo per strada senza pensare “ma perché devo farlo io?, perché devo sporcarmi le mani?” ognuno nel suo piccolo può fare qualcosa, anche perché la ricompensa è immediata. Grazie e buona giornata a chi ha avuto la pazienza di leggermi.

CELLULE KILLER CONTRO IL CANCRO

Scritto da Redazione.

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti

Di cure contro il cancro se ne sono sentite tante, ma la ricerca condotta dalla Fondazione San Raffaele di Milano con alla guida l'ematologa Chiara Bonini sembra avere convinto anche i più scettici. La terapia immono-cellulare messa a punto dal team italiano è stata presentata ad un convegno dell'American Association for Advancement of Science, che si è tenuto a Washington, ottenendo consensi e enorme riscontro anche in diverse testate britanniche. La ricerca ha dimostrato che l'immissione nel nostro organismo di linfociti geneticamente modificati con il gene suicida "TK", produce un killer capace di convivere con la malattia, individuare le cellule malate (lasciando in pace quelle sane) e annientarle. Ma non solo, questo agente killer potrebbe funzionare anche come un vaccino, impedendo la recidiva. La rivoluzionaria scoperta fa ben sperare nella lotta contro le leucemie e tutti gli altri tumori che ogni anno solo in Italia causano la morte di quasi duecentomila persone.  

TATUAGGI: PERICOLO INFEZIONI

Scritto da Redazione.

Valutazione attuale dell'articolo:  / 1 voti

Contributo di Francersco Patelli

Secondo uno studio del German Federal Institute for Risk Assessmen, il 5% di chi si sottopone a tatuaggio rischia infezioni, perché i pigmenti utilizzati per le colorazioni possono essere contaminati da germi, batteri e funghi. "Ma il rischio peggiore sono i danni chimici che questo tipo di body art può causare negli anni", spiega il professor Marcello Monti, responsabile di Dermatologia dell’ospedale #Humanitas. "Infatti molti composti iniettati contengono nichel, cromo, piombo e cadmio, e una volta in circolo nell'organismo possono dare origine col passare del tempo a sostanze cancerogene". Sarebbe allora meglio rimuovere il body painting permanente? "no, perché il laser, è bene chiarirlo, non elimina il tattoo ma lo sbiadisce perché disgrega il composto in nanoparticelle che si suppone vadano addirittura a danneggiare il Dna cellulare e quindi causare anch'esso tumori". Insomma ecco allora cosa fare per ridurre al minimo i rischi:

1. affidarsi a mani esperte e fidate in ambienti rigorosamente igienici;

2. accertarsi che vengano tutilizzati aghi sterili e pigmenti sicuri, ovvero che non provichino allergie, quindi testarli prima in una parte del corpo per fugare ogni dubbio riguardo alla tollerabilità soggettiva;

3.  sottoporsi a periodici controlli dermatologici, perchè un neo, magari occultato dal colore (e questo bsognerebbe evitarlo), potrebbe evolvere in melanoma se non individuato per tempo.

L'ALDILA' ESISTE

Scritto da Redazione.

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti

Contributo di Rebecca Pulvirenti

E' la prima volta che scrivo su un social network, ma desidero farlo perché spero che questa mia rivelazione arrivi alla/e persona/e giuste che hanno bisogno di un conforto, di vedere la luce in un periodo magari molto difficile della propria vita. Ho vissuto una esperienza extracorporea diversi anni fa. Credevo che da allora in poi ne avrei vissute delle altre e che avrei così potuto sperimentare e conoscere anche il tipo di vita che ci attende dopo la morte. E invece no. E' stata un'unica, sola esperienza, mai più ripetuta. Dopo uno svenimento avvenuto per carenza di energie (all'epoca mi sottoponevo a rigidissime diete) mi sono ritrovata sospesa sopra il mio corpo. Stavo benissimo. Non sentivo la pesantezza del corpo. Ero perfettamente cosciente, vedevo tutto, ma ero senza il mio corpo. La prima impressione è stata di stupore e meraviglia, ho pensato: "che bello esiste allora l'Aldilà", non vedevo presenze di alcun tipo ma ero felice, curiosa e volevo spostarmi, andare in giro, quando, ad un certo punto, mi assalì invece la paura di restare in quella condizione per sempre. E' stato in quel momento di smarrimento e panico che sentii provenire da una fonte vicina un'amore intensissimo, nulla a che vedere con quello umano, che fin da piccoli proviamo ad esempio per i genitori. Quello che sentivo era mistico e personale, rivolto a me. Mi sono sentita amare nel profondo da una entità che mi conosceva perfettamente nel mio io più profondo e segreto. Mi sono commossa, ero entusiasta e non mi sentivo degna di un tale incredibile sentimento. Ho provato un amore infinito e inenarrabile. Meraviglioso, stupendo, estasi suprema. Non esisteva per me nessun legame più con la terra, ero conquistata, volevo seguire quell'entità e perdermi in essa, ma ad un certo punto con mio grande, immenso, rammarcio quell'amore si placò, proprio quando nella stanza entrò mia sorella, che iniziò a chiamarmi, a scuotere il mio corpo immobile per terra, era visibilmente preoccupata. Ho poi sentito due presenze vicino a me. Non le vedevo ma sentivo che confabulavano e non capivo quello che dicevano. Mi chiedevo se fossero gli angeli, ma non ho avuto risposta, credo parlassero di me, se dovevo morire o tornare sulla terra. La risposta l'ebbi a breve, mi risveglai di colpo. Ero di nuovo nel mio corpo, pesante, ingombrante. Che sensazione terribile. Per diverso tempo non sono riuscita a raccontare a nessuno quanto era accaduto, ma ero contenta perché avevo scoperto che la vita continua e al di là si sta benissimo.

"AMORE VERO" di Stella Garbino

Scritto da Rebecca Pulvirenti.

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti
luce

Ho letto l'intervento di Rebecca Pulvirenti sulla sua personale esperienza extracorporea e devo confessare che anche io ho avuto una esperienza simile. Alcuni anni fa ho perso i sensi per carenza di zucchero e quando ho riaperto gli occhi ero sopra il mio corpo, ma senza corpo. Ricordo che mi guardavo cercando una parvenza del mio corpo, ma nulla, in pratica vedevo, pensavo, ero io con il mio vissuto ma senza più il corpo. Dopo qualche attimo di smarrimento ho sentito avvicinarsi due entità, le percepivo ma non le vedevo. Appena arrivate accanto a me ho capito che parlavano tra di loro di me, ma non le vedevo e non comprendevo, penso volessero rassicurarmi e farmi capire che l'aldilà esiste e che è incredibile e organizzatissimo. Ero serena, di una felicità mai provata prima ma volevo si svelassero a me, dovevo sapere, comunicare, Ero incredibilmente curiosa, ma come risposta alle tante domande che nella mia mente continuavo forsennatamente a formulare ho ricevuto come risposta subliminale che non potevano dirmi nulla perchè non era ancora giunto il mio momento e che dovevo tornare indietro. E così è stato, dopo qualche secondo mi ritrovai all'improvviso nel mio corpo, pesante e limitante. E' stata un'esperienza incredibile il cui ricordo mi sostiene soprattutto nei momenti difficili e complicati. 

Caro Utente, questo è un sito web riservato a chiunque voglia condividere ed esprimere il proprio punto di vista su qualsiasi argomento attraverso contenuti, pareri e riflessioni nel pieno rispetto e tolleranza dell'altrui razza, cultura, condizione, opinione, dignità e religione.

La redazione di noting.it non è responsabile di quanto espresso nei contributi e commenti inseriti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie noting.it comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti/inserimenti.

 

Copyright © 2015 ASSO.N.A.M. | c.f. 97542050154 - noting@email.it

Su questo sito sono attivati i cookies per migliorarne l'usabilità e le funzionalità. Leggi l'informativa.