Vuoi dire la tua o far conoscere al mondo come la pensi? da oggi puoi farlo connettendoti a noting.it

Fatti notare, non ti annoiare, scrivi su noting.it

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
noting bottone scrivi

massmedia

Mass media

Stampa, tv, radio e internet. Ogni giorno ci interfacciamo nostro malgrado con questi strumenti. Cosa ne pensi?

IUS SOLI - ENNESIMO AUTOGOL

Scritto da Redazione.

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti

CONTRIBUTO DI STELLA GARBINO

Quello che sta accadendo in Italia negli ultimi anni ha dell'incredibile. I nostri governanti (ma chi li vuole??) stanno sistematicamente operando contro il sistema Italia: Renzi ha creato le basi per il fallimento dell'economia delle piccole e medie imprese, approvando, durante i suoi orribili 1000 giorni di governo, tutta una serie di obblighi fiscali ravvicinati e controlli strozza-aziende. Non si approvano riforme importanti per il paese, per il debito pubblico, per le imprese ma ci si dedica ad amenità. In ultimo stiamo regalando, se passa lo "Ius Soli", un paese con tradizioni millenarie, ricchezze storiche inestimabili agli ultimi arrivati che hanno tradizioni, culture e formazioni completamente diverse dalle nostre. Ma come è possibile questo autolesionismo politico, questa cecità istituzionale? lo "ius soli" è l'ennesimo atto di suicidio nazionale, perchè "copiare" altri paesi che hanno sbagliato e ne pagano le conseguenze? non dovrebbe bastare nascere in un paese per ottenerne la cittadinanza. Anche i genitori dovrebbero essere nati e cresciuti nel paese in cui poi generano la prole, nel caso di genitori provenienti da paesi stranieri, questi devono avere chiesto e ottenuto la cittadinanza da adulti, dopo anni di permanenza e di civile convivenza. 

FESTIVAL DI CANNES

Scritto da Redazione.

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti

Da ieri al 28 maggio prossimo si svolgerà, al Palais des Festivals et des Congrès di Cannes, la 70sima edizione di uno dei festival del cinema più importanti e rinomati al mondo. La sfilata di star sul red carpet della croisette è iniziata ieri alle 19,15, tra i tanti volti amati quello di Claudia Cardinale, la cui immagine (riveduta e corretta) ha fatto da manifesto al festival, Marion Cotillard, Nicole Kidman, Kristen Stewart, Colin Farrel, Will Smith, Uma Thurman e tanti altri.  Madrina d'eccezione è la nostra inossidabile Monica Bellucci, forse accompagnata dal suo nuovo misterioso amore. Venti i film in gara per aggiudicarsi la Palma d'oro, resta l'amara delusione per la mancanza di film italiani in concorso. Solo nelle sezioni parallele spuntano i pochi (n°5) film made in Italy, tra questi "Fortunata" di Sergio Castellitto, "Sicilian ghost story" di Antonio Piazza e Fabio Grassadonia, "L'intrusa" di Leonardo di Costanzo, "Cuori puri" dell'esordiente Roberto De Paolis e "Dopo la guerra" di Annarita Zambrano. Tutti film accumunati da temi realistici intrisi di ordinaria e straordinaria violenza. Ecco il parere in proposito della nostra noter Fabiola Grandi "Purtroppo la cinematografia italiana alterna tra film di una bestialità comica imbarazzante, e a volte oscena e volgare, e pellicole che alludono a fatti legati ad una triste realtà o ad un angoscioso passato, insomma è un cinema del pianto e del dolore o di riso amaro,  ma perchè non realizzare, invece, film positivi, stimolanti, illuminanti?" Voi che ne pensate?

Basta con gli amici che non ti mettono mai mi piace sui post!

Scritto da Redazione.

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti
Quanto é difficile per alcuni conquistare un "mi piace" su facebook! Lo sanno bene i tanti che considerano questo obiettivo una vera e propria mission impossible, nonostante si adoperino indefessamente con creatività, sforzo espressivo, post e foto che pubblicano con slancio e tanta voglia di condividere. Eppure molti di questi assidui, aspiranti comunicatori, nonostante i deludenti risultati, non si arrendono, e spesso ingaggiano una guerra difficile e cruenta con i destinatari dei loro interventi, cercando di trovare un compromesso, cogliere le aspettative e soddisfarle, anche se continuano, loro malgrado, a ricevere un due di picche, o non si scostano dai 4/5 mi piace. Alla lunga questo andazzo, potrebbe avere ripercussioni negative sull'autostima, insomma se si pubblica qualcosa su facebook e pochi amici apprezzano o condividono sembra che questo rappresenti un duro colpo per la fiducia in noi stessi. Dipende dal valore che diamo a internet, a quanto sia per noi importante nel relazionarci con gli altri. Se é l'unico o uno dei rari modi di confrontarci con gli altri, non ricevere mai o quasi apprezzamenti a seguito della pubblicazione di contenuti sul proprio profilo può essere interpretato, appunto, come un rifiuto, una critica o peggio può farci sentire fuori dal coro e dal mood generale. A volte sono invece gli amici che si scelgono su internet il vero problema. Freddi, aridi, scostanti, affetti da complessi di superiorità, insensibili o troppi critici verso gli altri. Non vogliono sostanzialmente concedere soddisfazione e gratificazione e usano il "mi piace" quasi fosse una moneta da spendere con parsimonia. Consiglio di rivedere ogni tanto i "mi piace" ottenuti dai propri post ed eliminare dalle notifiche gli amici o sedicenti tali che, c'è poco da fare, se non condividono o apprezzano mai, vuol dire che non sono sulla vostra stessa lunghezza d'onda. A volte gli amici non condividono perché non ti conoscono nella vita o perché manca un'assidua frequentazione in questo modo svilendo il senso dell'amicizia perseguita da un social come facebook. Comunque sia, vale la regola del "taglione del pigrone", cioè eliminare, senza troppi crucci, il peso morto dalla lista delle nostre notifiche. Perché, diciamocelo chiaramente, se su Facebook non ci si ritrova e non si scambiano idee e pareri, che senso ha starci? Cosa fare allora? Dopo aver decurtato i nomi fantasma, cercare nuovi friends, ma questa volta mettendo in chiaro la new relationship che si viene ad instaurare, ad esempio, potete far così: Individuate su facebook gli amici degli amici e se trovate gente a voi affine per post pubblicati chiedetegli l'amicizia, se la otterrete mandategli questo messaggio chiaro: "Ho chiesto la tua amicizia perché visionando il tuo profilo l'ho trovato interessante e compatibile con il mio. Ti chiedo solo di considerare questa nuova conoscenza non un nome in più nella tua lista, ma un’opportunità di scambio attivo tramite l'uso di tutti gli strumenti di gradimento previsti dal social. Se non hai questa disponibilità ti chiedo di cancellarmi, io farò altrettanto". Insomma meglio essere chiari. Voi come siete messi?  

COMMENTA E SCRIVI - ANGELA MERKEL LEADER PER "TIME"

Scritto da Redazione.

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti
Per la rivista americana Time è la cancelliera tedesca Angela Merkel la persona dell'anno 2015. Secondo la rivista, che stila ogni anno una classifica sulle personalità di maggiore spicco, la Merkel si sarebbe distinta nel 2015 più di tutti per aver mostrato una leadership risoluta.ed affidabile. Dopo di lei si posiziona il leader dell'Isis, e al terzo posto Donald Trump. La Cancelliera, nata ad Amburgo il 17 luglio del 1952 è al timone della Germania da 10 anni.

MASS MEDIA

Scritto da Redazione.

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti
Quando la nostra mente è disturbata da pensieri o emozioni indesiderate o quando viene distratta dalla televisione, da una valanga di spot pubblicitari, da pettegolezzi o giochi virtuali, si si scollega autonomamente dall'universo espanso. Interrompe il nostro profondo, innato desiderio di percepire il maestoso mistero del creato, e di farne parte. Una parabola diffusa fra le tribù degli Indiani del Nord America racconta di un giovane che chiese a suo nonno: "Ci sono due lupi dentro di me. Uno vuole uccidere e distruggere, mentre l'altro vuole creare pace e portare bellezza. Quale dei due vincerà, nonno?" il vecchio rispose: "quello dei due a cui tu darai da mangiare." Insomma dovremmo essere liberi di scegliere cosa e come essere. Ma "liberi" lo siamo veramente? o la società in cui viviamo ci obbliga a dover pensare e fare ogni giorno a cento cose diverse che ci allontanano dal nostro vero "IO" condannandoci ad una vita infelice?

COMMENTA E SCRIVI - STAR WARS IL RISVEGLIO DELLA FORZA

Scritto da Redazione.

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti
Il settimo episodio della saga di J.J. Abrams, Star Wars "il risveglio della forza" è un film emozionante della durata di circa 3 ore, zeppo di effetti speciali spettacolari, tra cui predominano le guide spericolate di navicelle spaziali, tanto che mettersi alla guida di un'astronave quando arrivano i titoli di coda sembra un gioco da ragazzi. Gli attori sono bravi e convincenti, tra tutti Harrison Ford, la cui mimica e impeccabile interpretazione fanno vivere momenti magici agli spettatori. Tra le nuove leve, quella che ricorre quasi in ogni singola scena, è Rey, una ragazza che sopravviveva in un pianeta deserto trovando e vendendo pezzi di ricambio disseminati nelle dune sterminate di quel pianeta. Rey si unirá alla resistenza per combattere il Primo Ordine, retto dai superstiti dell'antico impero, pronti a tutto pur di governare su tutti gli altri mondi. Rey che entrerà in gioco casualmente, scoprirá di possedere un talento ed una forza al di sopra delle sue e altrui aspettative che permetterà alla resistenza di sconfiggere il male. Vale la pena andarlo a vedere, ma non bisogna porsi troppe domande, è difficile poter dare a tutte una risposta plausibile.

COMMENTA E SCRIVI - "SPECTRE" AGENTE 007

Scritto da Redazione.

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti
Per tutti gli appassionati di film d'azione e di spionaggio, è ancora nelle sale "Spectre", ultimo capitolo della saga dell'agente 007 James Bond, ispirato al personaggio uscito dalla penna di Ian Fleming negli anni '50. Alla Royal Albert Hall di Londra il 26 ottobre scorso si è svolta la prima mondiale del film

LUTTO IN RAI

Scritto da Redazione.

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti
Maria Grazia Capulli, giornalista del TG2 é morta quest'oggi a Roma. La Capulli era malata da tempo e fino all'ultimo ha voluto lavorare. Lutto in Rai per la perdita della professionista molto amata dal grande pubblico.

CANONE RAI: CHI NON PAGA 500 € DI MULTA

Scritto da Redazione.

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti
Con la nuova manovra della legge di Stabilità, il canone Rai scenderà dagli attuali € 113,50 a € 100,00 tondi tondi. Il pagamento del canone però non sarà più frutto di una scelta "volontaria" ma sarà addebitata sulla bolletta della luce, in un'apposita voce. Chi non paga verrà segnalato all'Agenzie delle Entrate che metterà in atto tutti i suoi collaudati mezzi di per introitare la somma a cui andrà ad aggiungersi la multa di € 500,00.

Caro Utente, questo è un sito web riservato a chiunque voglia condividere ed esprimere il proprio punto di vista su qualsiasi argomento attraverso contenuti, pareri e riflessioni nel pieno rispetto e tolleranza dell'altrui razza, cultura, condizione, opinione, dignità e religione.

 
Copyright © 2015 ASSO.N.A.M. | c.f. 97542050154

Su questo sito sono attivati i cookies per migliorarne l'usabilità e le funzionalità. Leggi l'informativa.