benvenuto su noting.it, il portale dedicato alle tue opinioni e alle tue idee, in questo sito potrai

  • commentare eventi o fatti di cronaca

  • dare consigli utili alla community

  • dare voce ai tuoi pensieri

  • esprimere la tua opinione su svariati argomenti

  • criticare un disservizio o lodare cio' che funziona ... e molto altro ancora

  • segnalare i negozi e i locali pubblici più trendy e originali

  • dire la tua su ciò che ti sta piu' a cuore

  •   raccontare le tue avventure di vita e di viaggi

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

RAPPORTO SUL GENDER GAP

Scritto da Redazione.

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti
ScarsoOttimo 

 

 L'organizzazione World Economic Forum, con sede in Svizzera, operante nel campo delle ricerche settoriali, ha reso pubblico in questi giorni il Globlal Gender Gap Report 2017, un'indagine che l’ente stila annualmente sulla parità di genere in 144 paesi nel mondo, il focus è su 4 ambiti strategici: salute, educazione, economia e politica. La pagella pone al primo posto il paese dove le donne hanno la più bassa disuguaglianza di genere (Islanda), gap che va via via aumentando fino al 144° posto, occupato dal paese dove le donne sono quasi bandite (Yemen). Nella graduatoria l’Italia si è aggiudicata quest’anno l’82mo posto, perdendo oltre 40 posizioni rispetto al 2015, dove occupava il 40° posto, e 30 posizioni rispetto al 2016, dove invece stazionava al 50°. Aspetto preoccupante che mostra come negli ultimi anni nel nostro paese non si siano fatti passi avanti sul versante delle pari opportunità e dove sussistono retaggi culturali ancora troppo limitanti per le donne. Entrando nel merito, oltre il 61% delle donne italiane non viene pagato adeguatamente, contro il 22% dei maschi, nonostante dai dati emersi risulti che le donne italiane lavorano in media molto di più dei loro conterranei maschi. La diversità di trattamenti e opportunità tra uomini e donne in Italia, secondo la ricerca, investe anche la politica, dove la presenza femminile nelle istituzioni non supera il 31%. Infine la scuola, dove si registra un più alto tasso di abbandono scolastico riferibile alle bambine. Con questo ritmo, secondo gli osservatori, ci vorranno oltre 100 anni per colmare le disparità. Ma vediamo gli altri paesi: l’Europa occidentale ha il divario più ridotto, in particolare Germania e Francia occupano rispettivamente il 12° e l’11° posto, l’Inghilterra il 15°, gli Stati Uniti si piazzano al 49°, la Spagna al 24°, solo per citarne qualcuno, per saperne di più https://www.weforum.org/reports/the-global-gender-gap-report-2017

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Caro Utente, questo è un sito web riservato a chiunque voglia condividere ed esprimere il proprio punto di vista su qualsiasi argomento attraverso contenuti, pareri e riflessioni nel pieno rispetto e tolleranza dell'altrui razza, cultura, condizione, opinione, dignità e religione.

La redazione di noting.it non è responsabile di quanto espresso nei contributi e commenti inseriti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie noting.it comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti/inserimenti.

 

Copyright © 2015 ASSO.N.A.M. | c.f. 97542050154 - mailto: info.noting@gmail.com

Su questo sito sono attivati i cookies per migliorarne l'usabilità e le funzionalità. Leggi l'informativa.