Vuoi dire la tua o far conoscere al mondo come la pensi? da oggi puoi farlo connettendoti a noting.it

Fatti notare, non ti annoiare, scrivi su noting.it

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn
noting bottone scrivi
paese

Il nostro paese, curiosità ed eventi

Bellezza e/o degrado? Ecco lo spazio dedicato a chi ama l’Italia e vuole testimaniarlo attraverso foto, idee, pareri

GIORNATA DELLO YOGA - 21/06

Scritto da Redazione. Inserito in IL NOSTRO PAESE, CURIOSITA' ED EVENTI

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti

In tutta Italia previste iniziative per celebrare la terza giornata internazionale dello Yoga, una pratica orientale millenaria riconosciuta anche dal mondo scientifico che, se praticata costantemente, attenua e cura l' ansia e lo stress restituendo pace e serenità, in un epoca in cui la frenesia per il lavoro, per il "fare" coinvolge un pò tutti quanti. i Festeggiamenti iniziarenno il 17 giugno con il Summer Mela, il festival che fino al 5 luglio a Roma farà conoscere la cultura indiana, dalla danza, all'arte, alla musica. Anche le ambasciate apriranno i battenti ai curiosi per incontri con maestri di meditazione yoga, magari sorseggiando infusi wellness tea. L'evento rappresentarà un occasione unica per avvicinare i neofiti a questa disciplina che aiuta a ritrovare l'armonia psicofisica e la coscienza di sè. Per info incollate sul browser il link  http://www.integralyoga.it/giornata-internazionale-dello-yoga/

FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA

Scritto da Redazione. Inserito in IL NOSTRO PAESE, CURIOSITA' ED EVENTI

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti

Oggi si celebra la nascita della repubblica italiana a seguito di elezioni avvenute il 2 e 3 giugno del 1946 con suffragio universale, in cui per la prima volta votarono anche le donne. Il risultato reso noto il 18 giugno sancí la vittoria della repubblica, con 12 milioni di voti, sulla monarchia, che ne totalizzò 10. Se volete conoscere gli eventi in programma wuest'oggi su e giù per l'Italia, ecco il link  http://www.touringclub.it/itinerari-e-weekend/che-cosa-fare-il-ponte-del-2-giugno-dieci-idee-tra-natura-gusto-e-cultura

RENZI: ATTACCO AL POTERE

Scritto da Redazione. Inserito in IL NOSTRO PAESE, CURIOSITA' ED EVENTI

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti

Contributo di rebecca pulvirenti

 

Dopo l'inquietante ma prevedibile vittoria alle primarie del Pd, Renzi, che non ha mai mandato giù la sconfitta al referendum, vuole, purtroppo per l'Italia, riprovarci, e così ne ha ideata una delle sue per colpire al cuore la Raggi, sindaca di Roma e appartenente al movimento 5stelle, partito che costituisce il pericolo maggiore per il PD alle prossime elezioni. Pensate un pò: domenica prossima ha chiamato a raccolta i suoi adepti per ripulire Roma, da anni invasa dall'immondizia. Naturalmente lo scopo principale dell'ex premier è quello di acquisire consensi, perchè altrimenti avrebbe potuto attuare prima questo suo nobile proposito. Renzi, infatti, rinvigorito dal successo ottenuto alla primarie, adesso si sente più forte, invincibile comandante, e torna alla carica. Il problema dell'Italia è la mancanza di leader veri e fattivi, preparati e intelligenti, colti e carismatici. Renzi sta cercando di coprire questo gap con la sua onnipresenza, con le sue frasi fatte e completamente prive di contenuto, ha un passato politico difficile da dimenticare e gli italiani lo sanno bene. Ci ha rovinati. mediocrità alterigia e spocchiosità. Basta. Ma come è possibile? in Italia esistono persone preparate, serie, umili e colte, niente di simile a  quelli che siamo costretti a vedere ogni giorno parlare in tv, vogliamo donne, uomini pronti a salvare un paese alla deriva che rischia di tornare in bocca al pesce più scemo del mare. Un paese, l'Italia, che potrebbe essere felice e ricco, perchè possiede da sola più del 50% del patrimonio artistico mondiale ma anche un patrimonio umano di genialità in ogni campo e settore.  

FIERA LIBRI RAGAZZI A BOLOGNA DAL 3 AL 6 APRILE

Scritto da Redazione. Inserito in IL NOSTRO PAESE, CURIOSITA' ED EVENTI

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti

Apre ufficialmente oggi la Fiera del libro per ragazzi di Bologna, giunta alla sua 54ma edizione. Il consueto appuntamento internazionale sull'editoria giovanile che richiama giovani talenti da tutto il mondo. Quest'anno i paesi che parteciperanno alla mostra più giovane che c'è saranno ben 75. Ospite d'onore sarà l'affascinante Catalogna e le meravigliose Isole Baleari. Approderanno a Bologna per l'occasione scrittori di paesi new entry come Nepal, Albania, Ecuador, Islanda. Come ogni mostra che si rispetti, saranno dispensati premi come  il BolognaRagazzi Award, il BRAW Digital e il Premio BOP - Bologna Prize for the Best Children's Publishers of the Year, inoltre verranno annunciati i finalisti del Premio Andersen. E' infine previsto, e atteso, l'arrivo a sorpresa delle autrici del libro evento di quest'anno "Storie della buonanotte per bambine ribelli". Insomma un appuntamento imperdibile per comprendere in buona sostanza cosa pensano e desiderano i giovani di oggi, ma anche per stimolare, nei coetanei poco avvezzi alla carta stampata, l'amore per la lettura, perchè come affermava lo scritore Daniel Pennac "il tempo per leggere, come quello per amare, dilata il tempo per vivere". Per info e biglietti http://www.bookfair.bolognafiere.it

Le buche di Basiglio: Tra mito e realtà, tra inganno e onestà, tra angoscia e pentimento

Scritto da francesco patelli. Inserito in IL NOSTRO PAESE, CURIOSITA' ED EVENTI

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti
 
C'è chi le immagina e c'è chi le ha viste con i propri occhi ... e c'è infine chi ci é finito dentro. Sono le famigerate buche del piccolo paese a sud di  Milano, chiamato Milano 3 - Basiglio. In questa cittadina immersa nel verde, le malefiche fosse, avvallamenti, fenditure, squarci nel terreno, che dir si voglia, si possono avvistare in ogni dove: Al limitare delle strade, nei pressi di pali e marciapiedi, sottoforma di tombini divelti o allacci idrici scoperti,  oppure, a dir l'amara verità, si possono vedere, soprattutto,  disseminate in gran numero nei prati sterminati del paesino adagiato nel parco agricolo sud Milano. Ben lo sanno i viandanti amanti delle passeggiate nel verde e soprattutto i padroni dei cani più indomiti che a seguito dei loro fidi si avventurano nelle invitanti distese erbose basigliesi da dove però è un'incognita uscire illesi. Se non hai gli occhi ben puntati a terra, infatti, potresti finirci dentro in men che non si dica, inghiottito dal baratro umido e scontroso, tenebroso e insidioso di una di loro. Queste argute buche col passare del tempo si sono moltiplicate e, onde non passare per monotone e ripetitive, si sono evolute e personalizzate, come veri e propri esseri pensanti, quasi in gara tra loro nell'eludere l'attenzione del pedone allo scopo di farlo precipitare nella loro conca brutale. Così, per non lasciare nulla al caso, come dicevamo, e per sedurre anche i più duri di cuore, queste fosse hanno acquisito diverse fogge, colore, tipologia, ampiezza, profondità e, quindi, pericolosità. Una cosa in comune tra loro però ce l'hanno, ed é il desiderio indomabile di accogliere tra le loro "fauci" avventurieri e spregiudicati camminatori, e per realizzare questo loro innato e "profondo" desiderio, adoperano tattiche diverse: talune si celano tra le sterpaglie, altre si rivestono di folta vegetazione, altre, più audaci, rimangono lì, in paziente attesa, senza veli,  invitando senza trappole o inganni lo stanco passante, a fermarsi, a lasciarsi andare al vuoto sotto i piedi senza opporsi o lottare nonostante la repentina e diabolica perdita di equilibrio. É come se queste buche volessero, in fondo, risvegliare bruscamente l'uomo dalla sua monotona routine e riportarlo alla vita vera, fatta di emozioni e sensazioni, anche violente ma pur sempre emozioni, e al contempo scaldare un po' il loro triste e freddo pertugio. Ma come si sono prodotte? Alcune sono frutto di attività di scavo indefesso di bimbi o cagnetti, altre sono un diabolico scherzo della natura, altre ancora sono state realizzate, per così dire, da vandali, che volontariamente hanno divelto tombini o punti di allaccio reti idriche che, sguarniti di adeguata copertura, rappresentano un vero pericolo per i pedoni anche per la  scarsa vigilanza e manutenzione dei luoghi. Infatti, nonostante la cittadinanza locale sia vessata dai costi di vigilanza e tenuta del verde nessuno ha mai provveduto tempestivamente e opportunamente a riposizionare quanto dovuto, né tanto meno a colmate le buche onde evitare e scongiurare inevitabili infortuni. E Il Comune cosa fa? Niente. Come sempre. Tanto se qualcuno ci casca dentro e si spezza una gamba sai che ti dicono? Dovevi stare attento e guardare dove mettevi il piede, insomma é e sarà sempre colpa tua.

LA MILANO CHE NON C'E' PIU'

Scritto da Redazione. Inserito in IL NOSTRO PAESE, CURIOSITA' ED EVENTI

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti

CONTRIBUTO DI LANA WEBER

Vicino al Tribunale di Milano c'era un negozietto,"Mago Merlino", con un'ampia vetrina ampia dalla quale si potevano ammirare monili di diverse fogge e provenienza, taluni adagiati su stoffe preziose, altri riposti in vetrinette d'epoca che ne sottolineavano il maggior pregio e fattura. L'ingresso era invece angusto, per entrare occorreva oltrepassare una piccola strettoia piena di altri oggetti appesi in ogni dove, alcuni dei quali tintinnavano dolcemente al passaggio dei clienti. Era gestito da due donne, a volte erano tre, di una certa età, insomma non giovanissime, ma estremamente gentili e preparate. Sapevano spiegarti la provenienza e le caratteristiche legate ad ogni articolo esposto con dovizia di particolari. Era un luogo magico. E lì si trovava di tutto: mobili antichi, lampadari, abbigliamento etnico e vintage, gioielli in oro e in argento e altri metalli meno pregiati. Il locale al suo interno era pieno di stimoli visivi: teche di vario tipo si alternavano ad arazzi e tavoli antichi con sopra calici o stoffe preziose di seta, il tutto mixato in modo tale da creare fascino e magia.  La luce filtrava al suo interno attraverso la grande vetrata che più che illuminare creava ambientazioni da sogno propri di certi  negozi antichi, ricchi di storia e di segreti. Io amavo passare da li e perdermi in quei colori e essenze di paesi lontani che lì trovavano il loro legame, la loro profonda correlazione. Gli oggetti presenti erano frutto mirabile dell'amore per l'arte e per la bellezza, articoli che mostravano e comunicavano una creatività e fantasia incredibile. Tutto ti parlava, ti narrava la propria storia, le proprie origini. Avresti comprato tutto o quasi.  Questo negozietto ha chiuso da tre anni circa, sparito nel nulla, al suo posto c'è un bar cinese. Che tristezza. Quanto mi manca!!!


 

FESTA DI SANT'AGATA A CATANIA

Scritto da Redazione. Inserito in IL NOSTRO PAESE, CURIOSITA' ED EVENTI

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti
Tra le feste patronali che si celebrano durante l'anno lungo tutto lo stivale, oggi ricordiamo una delle più belle, folcloristiche e ricche di spiritualità, quella di Sant'Agata, la Santa Patrona di Catania, ricorrenza molto amata e
sentita dai catanesi che attira ogni anno turisti da tutto il mondo. Le iniziative e gli eventi ad essa correlati sono partiti il 3 febbraio e si concluderanno domani. La festa di Sant'Agata per la sua originalità, spettacolarità e atti votivi è stata definita dall’Unesco “bene etno-antropologico patrimonio dell’Umanità”. Gli eventi più rappresentativi e ricchi di devozione sono l'accensione dei ceri, la processione delle "candelore" e della Santa per le vie della città circondata da devoti che vestono un
"sacco" bianco con un cordoncino nero in vita, un berretto di velluto nero e guanti bianchi al grido di “cittadini, cittadini, semu tutti devoti tutti, cittadini, viva sant’Agata”. La "santuzza", come viene anche affettuosamente chiamata dai catanesi, è venerata dalla Chiesa cattolica come santa, vergine e martire, nata nel 231 d.c. a Catania, consacratasi a Dio all'età di 15 anni fu oggetto di morbose attenzioni da parte del proconsole Quinziano che lei rifiutò e che per questo la fece rinchiudere in carcere dove, dopo inaudite violenze e supplizi, morì a soli venti anni. Aspettiamo le vostre foto e i vostri commenti!

ANNE LEIBOVIZ: FOTO DI DONNE

Scritto da Redazione. Inserito in IL NOSTRO PAESE, CURIOSITA' ED EVENTI

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti
In esposizione in questi giorni, fino al 7 febbraio, nella suggestiva cornice della Wapping Hydraulic Power Station di Londra, un vecchio stabilimento recuperato e trasformato in galleria d'arte, la mostra "Women: new portraits" della famosa fotografa statunitense di origini rumene Anne Leiboviz. L'artista ha immortalato per l'occasione donne comuni, ma anche star dello showbiz, come Adele, Taylor Swift, Caitlyn Janner, Amy Schumer, persino la Regina Elisabetta. La rassegna, a ingresso gratuito, si sposterà a Tokio fino a marzo, per poi proseguire anche in altre città, purtroppo non è prevista nessuna tappa in Italia. La Leiboviz, nata nel 1949, in questa mostra ha voluto documentare i cambiamenti delle donne negli ultimi due decenni, attraverso i volti di astronaute, leader politiche, generali, direttrici di orchestra, rabbini, boxeur e registe. Non più donne, quindi, protese solo a piacere e, quindi, ad attirare sguardi e complimenti, ma donne finalmente consapevoli del loro valore e del loro ruolo nella società e nel mondo del lavoro. La Leiboviz nel periodo dell'esposizione effettuerà anche worshop gratuiti su prenotazione.

Commenta e scrivi - Saldi al via!

Scritto da Redazione. Inserito in IL NOSTRO PAESE, CURIOSITA' ED EVENTI

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti
Dopo l'anticipo il 2 gennaio in Basilicata, Campania, Sicilia e Valle d'Aosta, oggi anche nel resto d'Italia sono attivi i saldi di stagione. Secondo il Codacons i risultati non sono ancora molto confortanti, alcune code nei negozi griffati e nelle boutique, ma molti sono turisti stranieri, i consumatori nostrani, a quanto pare, preferiscono guardare, confrontare e andare a caccia di occasioni strepitose, comunque prima di comprare ci pensano bene.

Caro Utente, questo è un sito web riservato a chiunque voglia condividere ed esprimere il proprio punto di vista su qualsiasi argomento attraverso contenuti, pareri e riflessioni nel pieno rispetto e tolleranza dell'altrui razza, cultura, condizione, opinione, dignità e religione.

 
Copyright © 2015 ASSO.N.A.M. | c.f. 97542050154

Su questo sito sono attivati i cookies per migliorarne l'usabilità e le funzionalità. Leggi l'informativa.