LO SLANG DEI RAGAZZI. I NUOVI TERMINI IN USO

Scritto da Redazione. Inserito in ARTE E CULTURA

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti
ScarsoOttimo 

La lingua cambia e si trasforma, ogni anno acquisisce nuovi idiomi, non dimentichiamoci il "petaloso" di qualche anno fa, inventato da un bambino e poi accettato dall'Accademia della Crusca come neologismo entrato di diritto nel vocabolario italiano, mentre altri termini si perdono nel dimenticatoio perchè troppo difficili o talmente rari che sono del tutto sconosciuti o incomprensibili ai più.

Anche il mondo dei teen si da da fare nel campo dell'apporto linguistico, inventando giorno dopo giorno una terminologia più incline allo slang, alla deformazione di parole in uso prese per lo più dalla lingua nostrana e da quella inglese, lemmi che agli adulti possono sembrare di primo acchito di difficile comprensione, ma che rispecchiano, in un certo senso, il mondo di oggi, la voglia di sintetizzare, di creare un linguaggio che identifichi una generazione, che contesti le rigide regoli formali che contraddistinguono la nostra lingua, così complessa e difficile, ma altrettanto seducente e affascinante.

Ecco allora alcuni vocaboli, riportati, per chi volesse approfondire, nel testo glossario "Bella ci! Piccolo glossario di una lingua sbalconata", che comprende oltre 500 lemmi distinti al loro interno in tre sezioni: lemmi singoli, acronimi, locuzioni e modi di dire; per ciascuna delle voci sono state riportate la categoria grammaticale, l'etimologia, la marca d'uso, il tipo lessicale, il significato ecc., termini da conoscere assolutamente per potere interagire a pieno titolo, e con gli strumenti adeguati, con il mondo dei ragazzi di oggi.

 

Ci sono vocaboli di ampia diffusione come: babbano, apericena, chattare, ti amoro, killare, taggare, bullizzare, docciare, whattsappare, morbidoso, lovvare, cioccolatoso e altri meno come:

 SCIALLA: (tranquillo)

 

ACCANNARE: lasciare, detto specialmente di un ragazzo e una ragazza che stanno insieme ("mi ha accannato per un altro")

 - ACCHITTARSI: vestirsi in maniera elegante (da agghindarsi)

APPICCIO: accendino ("Hai un appiccio? Devo fumare")

 - BAITARE: fare da esca ("Baitalo che arriviamo")

BOMBARE: avere un rapporto intimo con qualcuno

 - CEPPA: Brutto ("Sei una ceppa")

 - CHARMARE: Incantare, affascinare ("Sono stato charmato, non posso fare nulla") - DRUM: tabacco ("Mi fai un drummino?")

FAILARE: sbagliare ("Ho failato alla grande")

FLAMMARE: litigare animosamente tramite messaggi ("Basta flammare")

- IMPANZARE: mettere incinta una ragazza

NERDARE: giocare accanitamente ai videogiochi ("Stiamo nerdando da questa mattina")

 - PEZZOTTO: contraffatto, fasullo ("Quel maglione è pezzotto")

- RINCO: imbecille ("Luca è un rinco")

ROLLARE: girare una cartina con il drum (tabacco) per fare una sigaretta ("Rollami una sigaretta")

 - SCHIOPPARE: scoppiare ("Basta, mi sta schioppando la testa"), ma anche percuotere qualcuno ("Ti schioppo, se non fai come dico io")

SMELLA: cattivo odore, puzza ("Senti che smella in questa stanza")

SVACCARE: Essere meno grassa ("Il nero svacca")

WHATSAPPARE: Inviare un messaggio tramite WhatsApp.

 Queste alcune locuzioni:

 - A PALLA DE FOCO: Velocemente ("Ho corso a palla de foco")

FAR SALIRE IL CRIMINE: Arrabbiarsi moltissimo 

 - FARE LA BAVA: essere innamorato in modo irrefrenabile ("Stai a fa' la bava dietro quella ragazza")

- MA CHE NE SANNO I 2000: espressione adottata per indicare l'ignoranza di coloro nati nel XXI secolo –

 STARE SOTTO: essere molto coinvolto sentimentalmente da una persona ("Mirko ci sta sotto per Gloria")

STARE SOTTO UN TRENO: essere distrutto fisicamente e/o psicologicamente ("Da quando ti ha lasciato stai sotto un treno")

 

TU NON SAI NIENTE JON SNOW: espressione utilizzata per sottolineare l'ingenuità o l'ignoranza di qualcuno ("No, non è così. Tu non sai niente di Jon Snow"). 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Commentando si accetta la Privacy Policy

Noting su Facebook

Articoli più letti

Login