BIENNALE DI VENEZIA, ESPOSTO ANCHE SCAFO MIGRANTI

Scritto da Redazione. Inserito in IL NOSTRO PAESE, CURIOSITA' ED EVENTI

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti
ScarsoOttimo 

Non c'è limite alla politica, entra ormai in ogni manifestazione, culturale e non, dai concerti, alle trasmissioni tv, all'arte in senso stretto, come per la 58.ma Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia, che quest'anno porta il titolo May You Live In Interesting Times, a cura di Ralph Rugoff.

La mostra sarà inaugurata l'11 maggio e rimarrà aperta fino a domencia 24 novembre, ai Giardini e all’Arsenale, info e biglietti su www.labiennale.org.

La grande manifestazione culturale si svolgerà quindi nel periodo in cui l'elettorato europeo è chiamato al voto per decidere il futuro dell'Europa, detto questo sconcerta, ma si spiega, l'idea degli organizzatori di esporre il peschereccio libico che il 18 aprile 2015 affondò nel Canale di Sicilia, con 700 persone a bordo, in uno dei bacini della ex fabbrica di navi della Serenissima, dove rimarrà per tutta la durata della Mostra d'arte internazionale, spacciandola peraltro per un'istallazione artistica. 

Insomma uno dei simboli delle odierne tragedie, figlia di un errata politica internazionale che non permette una evacuazione serena e legale dai territori infestati dalle guerre, ma soprattutto simbolo di immani crimini compiuti da scafisti killer, finirà per essere esposta in un percorso artistico e creativo, la Biennale d'arte 2019 appunto, che peraltro si pone come punto di riferimento per la  formazione delle nuove generazioni.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Commentando si accetta la Privacy Policy

Noting su Facebook

Articoli più letti

Login