CARTA CLONATA!

Scritto da Rebecca Pulvirenti. Inserito in SFOGHI, IDEE, RIFLESSIONI E CONSIGLI

Valutazione attuale dell'articolo:  / 0 voti

ccredito
Proprio oggi una mia amica mi ha riferito che per l'ennesima volta la sua carta di credito Cartasì è stata oggetto di clonazione. Le hanno sottratto, con movimenti di piccolo importo, da febbraio ad oggi, oltre 1.500 euro!! Incredibile. E oltretutto, vista l'eccessiva frequenza delle clonazioni, i responsabili del servizio l'hanno pure richiamata ad un uso più consapevole e responsabile, quando invece, abbiamo verificato insieme, le clonazioni hanno tutte la stessa matrice: sono avvenute dopo aver effettuato pagamenti online. A questo punto non credo che Cartasì sia una carta sicura. Io ho avuto una disavventura simile, per la verità ancora in corso, con Postepay, la carta di Poste Italiane. Che ha lo stesso handicap di Cartasì, viene interecettata on line e usata per effettuare acquisti senza che il titolare della carta ne sappia nulla. I sistemi adottati da queste compagnie per limitare questi tragici eventi sono totalmente ridicoli e insignificanti. Per non parlare dell'iter per il disconoscimento delle operazioni, è lungo e farraginoso e comporta una eccessiva perdita di tempo. La trafila prevede prima il blocco della carta, con procedure al telefono piuttosto lunghe, poi la denuncia ai carabinieri, infine la compilazione e l'invio della documentazione richiesta via fax o mail. Ma non è finita quì, per ottenere il risarcimento, e quindi l'accredito degli importi sottratti, devi aspettare che il procedimento abbia esito favorevole, a volte infatti non ti riaccreditano l'intera somma. Inoltre devi attendere mesi, a volte anche anni, come con postepay, per rivedere i tuoi soldi, nonostante i solleciti tuoi e anche del tuo legale.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Commentando si accetta la Privacy Policy

Commenti   

Matteo
+1 #1 E' successo anche a meMatteo 2015-08-27 09:39
Da quando è successo a me uso una ricaricabile. Più scomoda se vuoi perchè va, appunto, ricaricata ma mi rende più sereno nell'uso intensivo che ne faccio per i miei acquisti sulla rete.
Citazione | Segnala all'amministratore

Noting su Facebook

Articoli più letti

Login